Altri 12 milioni per aumentare la manifattura intelligente in Puglia

di Redazione GoValleDItria martedì, 7 febbraio 2017 ore 16:06

Un altro passo avanti grazie al programma Smart Puglia 2020

"Il valore di questi progetti non è solo di natura economica. Le proposte che stiamo approvando riguardano la qualità della vita dei pugliesi nell'immediato futuro perché impattano su temi come la salute dell'uomo e dell'ambiente, le terapie innovative, la manifattura sostenibile e la fabbrica intelligente, tutti settori e aree di innovazione previste dal nostro programma Smart Puglia 2020”. Con queste parole l’assessore allo sviluppo Loredana Capone ha commentato i tre nuovi progetti appena approvati, che porteranno tre aziende che operano in altre Regioni ed in alcuni casi in altri Paesi ad investire in Puglia.

L’assessore Capone ha anche aggiunto “ Sono i primi passi concreti verso la Manifattura 4.0 che caratterizzerà le nostre politiche industriali nei prossimi anni. Le imprese pugliesi investendo in questi progetti stanno dimostrando di essere al passo coi tempi, sono già con la mente nel futuro. Siamo soddisfatti di aver creato strumenti di incentivazione che le accompagneranno in questo salto".

L’investimento complessivo in questo programma ha superato i 12 milioni di euro, dei quali più della metà sono sostenuti dagli incentivi pubblici. A livello di occupazione ci saranno con le ultime tre approvazioni, 69 nuovi posti di lavoro stabili. Ma se si considera l’investimento complessivo fatto in Regione seguendo il programma della manifattura “intelligente” l’investimento complessivo ha superato gli 800 milioni di euro. Oltre 300 milioni hanno origine di tipo pubblico, un contributo molto importante specialmente se si considerano le difficoltà che si hanno per ottenere addirittura prestiti con delega e cessioni (dettagli su http://www.zonaprestiti.com/prestito-delega.htm).

Gli ultimi programmi approvati prevederanno:  un progetto in cui l’investimento sarà sulla creazione di una nuova piattaforma incentrata sulla diagnostica preventiva e la medicina di prossimità. Da solo questo progetto occuperà 33 persone, mentre l’investimento complessivo sarà di 5,4 milioni di euro di cui poco meno della metà saranno stanziati dalla Regione. La città interessata sarà Bari. Altra buona notizia visto il perdurare della crisi.

Sempre a Bari ci sarà il progetto proposto e portato avanti dalla società specializzata in demolizioni Osa Demolition Equipment Srl per la creazione di una pinza demolitrice innovativa. Investimento previsto di 2,8 milioni e 1,1 di natura pubblica. Le unità occupate saranno 13. La parte rimanente sarà utilizzata dalla Duplast Spa di Napoli che porterà avanti un progetto di creazione di materiali plastici da materiali riciclati con l’uso di macchinari che permettano un risparmio energetico del 25%.

Atttribuzione

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social







Commenti recenti

  • MicahWekXJ MicahWek

    Our company offers supreme quality health products. Visit our health contributing website in case you want to strengthen your health....

    Mostra articolo
  • taranto nino

    forse é opportuno aggiiugere una piantina con il percorso alternativo

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!