Benjamin Clementine incanta il pubblico del Locus Festival

di Redazione GoValleDItria giovedì, 27 luglio 2017 ore 19:23

Locorotondo si prepara ad un nuovo week end ricco di appuntamenti. LE FOTO

LOCOROTONDO – Il Locus Festival ha portato a Locorotondo un’altra due giorni densa di eventi e di grandi emozioni lo scorso weekend.
 
Sabato 22 luglio sul palco di Piazza Moro è stato presentato Bokantè, il nuovo progetto del leader degli Snarky Puppy, Michael League. Il progetto prende il nome dalla lingua della cantante Malika Tirolien, cresciuta a Guadalupa e attualmente di stanza a Montreal, e significa “scambio”. Ed in effetti si tratta di un incontro di culture, con otto musicisti provenienti da ogni parte del mondo: Chris McQueen e Bob Lanzetti, il percussionista Jamey Haddad, Roosevelt Collier, virtuoso della pedal steel guitar, il percussionista André Ferrari e Keita Ogawa.
Il progetto fonda le sue radici sui principi della connessione, dell’unione e dell’amore attraverso, appunto, lo scambio. Un live caldo, coinvolgente, apprezzato dal pubblico, ancora una volta numeroso, di Piazza Moro.
 
Ma la vera e propria perla del passato weekend è stato il live di Benjamin Clementine al Mavù Masseria. Arena stracolma e pubblico attento e preso dalla voce profonda di questo artista inglese, che ha letteralmente incantato i presenti. Sul palco del Locus Festival ha presentato il suo secondo album “I Tell a Fly”. L’abito di scena subito richiama alla mente un altro grande front man, Freddy Mercury. Lui è un principe nero, alto, dal portamento regale sul suo pianoforte a cosa.
Questa volta la platea è preparata, conosce i pezzi, accompagna intonando versi. La serata è magica. Benjamin Clementine ricambia il calore concedendosi a qualche prova tecnica di italiano, che fanno sorridere i presenti.
Ora ci apprestiamo a  vivere un altro intenso weekend. Si comincia domani, venerdì 28 luglio, con l’aperitivo pomeridiano al Lido Lullabay dalle 17:00 con il dj set di Deda (Katzuma). Dalle 20:00, poi, in Piazza Moro, va in scena il Locus Movie, con la proiezione su maxischermo in lingua originale con sottotitoli in italiano di “What happened Miss Simone” prima e di “Miles ahead”.
Introduzioni a cura di Ashley Kahn e Nicola Gaeta.
 
Sabato 29 luglio, alle 18:00 in Largo Mazzini sarà presentato “Il Rumore dell’Anima, scrivere di Jazz, Rock Blues” con Ashley Kahn, Ugo Sbisà, Orietta Limitone, incontro questo a cura dei Presìdi del Libro. A seguire, alle 19:00, Locus Focus su Nina Simone: Dayme Arocena ne parlerà con Ashley Kahn & Nicola Gaeta. La stessa Dayme Arocena si esibirà quindi alle 21:00 sul palco di Piazza Moro. Opening con i Think About it. A chiudere la serata il dj set by Kode_1 feat. Rais presso il complesso museale di Sant’Anna.
 
Infine, domenica 30 luglio, altro Locus Focus, questa volta su Miles Davis: Robert Glasper ne parla con Ashley Kahn dalle 19:00 in Largo Mazzini. Quindi il weekend si chiuderà con il live “Robert Glasper Experiment” alle 21:00 in Piazza Moro. Opening con ITALIAN SOUL SUMMIT feat. Serena Brancale, Ainé, Davide Shorty.
All’interno delle attività organizzate dai partner del Locus Festival, ogni sabato Ciclomurgia propone “Bike to Locus”, un’escursione guidata in bicicletta nella stupenda Valle d’Itria, pedalando verso il tramonto e dopo l’escursione un concerto del programma Locus 2017. La domenica, invece, escursione in bicicletta da Locorotondo alla costa con bagno nelle acque cristalline della litoranea di Monopoli e Polignano.
 
È possibile inoltre visitare la mostra fotografica di Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni “This Land is my Land” presso il complesso museale di Sant’Anna, ogni giorno dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 22:00. Nella Penisola Salentina, in Puglia, un batterio Killer, la Xylella, sta distruggendo ettari di oliveti. Insieme agli alberi, il dilagare di questa “peste” sta mettendo in ginocchio l’eredità culturale e l’economia di un’intera popolazione. Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni hanno voluto documentare questo processo di cambiamento epocale.
Presso la Chiesa di San Nicola in via Giorgio Oliva, v’è, invece, la bipersonale d’arte contemporanea di Marco Lodola e Vincenzo Mascoli dal titolo “Space of Humanity”, visitabile fino al 20 agosto dalle 16:00 alle 24:00. Gli artisti dialogano con lo spazio e rendono il contenitore un luogo ideale per l’umanità.
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social







Commenti recenti

  • MicahWekXJ MicahWek

    Our company offers supreme quality health products. Visit our health contributing website in case you want to strengthen your health....

    Mostra articolo
  • taranto nino

    forse é opportuno aggiiugere una piantina con il percorso alternativo

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!