Il Consiglio comunale di Locorotondo approva la Mozione sulla Buona Scuola

di Redazione GoValleDItria domenica, 28 agosto 2016 ore 08:05

Attenzione sull’esodo che sta interessando numerosi docenti

LOCOROTONDO - Il Consiglio Comunale di Locorotondo ha approvato, all’unanimità, un ordine del giorno a sostegno della Mozione sulla “Buona Scuola” in Puglia.
 
Su proposta della capogruppo Sabrina Laddomada, consigliere delegato alla Pubblica Istruzione, si è aperta una discussione in sede di Consiglio comunale su alcune criticità riguardanti la Legge 107/2015 denominata “Buona Scuola”, ponendo particolare attenzione sull’esodo che sta interessando numerosi docenti.
 
La Mozione sulla Buona Scuola in Puglia è stata approvata da quattro Comuni, fra cui anche Locorotondo, e contesta molti contenuti della riforma, come riporta il documento in cui si legge: “la riforma trasforma la scuola in un'azienda annullando la dimensione collegiale ed esponendo il sistema a pericolosissime derive autoritarie e clientelari, fino a compromettere del tutto, alterandolo in direzione monocratica, il funzionamento del sistema”.
 
Nella Mozione si mettono in discussione anche il “percorso di “alternanza obbligatoria scuola lavoro”, di “impresa didattica”, la “Bottega scuola”, con “apprendistato sperimentale” che costituiscono tutte forme di una gravissima lesione del diritto all'istruzione, dovendo destinare parte delle ore della didattica, già compromesse e compromesse pesantemente negli ultimi anni, ad ore di lavoro gratuito presso le imprese; che inducono alla subordinazione, assai pericolosa, agli interessi di esse le imprescindibili esigenze formative degli studenti, con il rischio di assistere a situazioni di sfruttamento del lavoro minorile; il piano di assunzioni è stato strutturato in maniera contraddittoria, poiché ha previsto e prevede una mobilità obbligatoria e straordinaria per tutti coloro che aspirano al ruolo, con precari storici delle GaE che, a 40 o 50 anni di età e con famiglia, sono stati e saranno costretti a spostarsi anche a 1000 km da casa, senza possibilità di rifiutare l'incarico, pena l'espunzione dalle graduatorie stesse medesime.
 
Con l'approvazione in Consiglio comunale anche Locorotondo ha espresso “solidarietà e, soprattutto, pieno appoggio alle iniziative, legittime e condivisibili, anche in riferimento alla tutela dei fondamentali diritti costituzionali, dei docenti di Locorotondo e, nel contempo, pugliesi e di tutta Italia”.
 
Il Consiglio comunale di Locorotondo ha approvato il documento a sostegno della mozione regionale denominata “la Buona Scuola”, al fine di sostenere i docenti neoassunti di fasi nazionali B e C da GaE, necessari in Puglia non solo come organico temporaneo, con le eventuali assegnazioni provvisorie concesse dall'USR Puglia, contingente annualmente variabile, ma necessario poiché richiesto, sempre annualmente, dalle scuole pugliesi ad integrazione del personale dell'organico dell'autonomia, affinché venga instaurato, in sede di Conferenza Permanente Stato-Regioni, un confronto finalizzato a rendere possibile la situazione di stabilità e di lunga durata per il personale docente che ha prestato servizio pluriennale presso le istituzioni scolastiche esistenti sul territorio della Puglia. 
 
 
Tempo stimato di lettura: 40''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social







Commenti recenti

  • StevensibEX Stevensib

    aOur company offers a wide variety of non prescription products. Visit our health site in case you want to feel better with a help of health...

    Mostra articolo
  • MicahWekXJ MicahWek

    Our company offers supreme quality health products. Visit our health contributing website in case you want to strengthen your health....

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!