Insediata la Consulta del Parco delle Dune Costiere

di Redazione GoValleDItria sabato, 12 novembre 2016 ore 07:27
La soddisfazione dell’onorevole Lavarra

OSTUNI - Si è insediata nei giorni scorsi, con una riunione svoltasi presso l’Albergabici di Montalbano, la nuova Consulta del Parco delle Dune Costiere nominata dal presidente dello stesso ente, on. Enzo Lavarra, e che durerà in carica per il prossimo triennio. Sono 14 i componenti di tale organismo: Ginevra Viesti (Italia Nostra Sezione Messapia - Ostuni), Giovanni Colonna (Touring Club Italiano), Giannicola D’Amico (Associazione CB Quadrifoglio - Fasano), Paola Cirasino (Associazione Presidi del Libro - Ostuni), Federico Finocchi Leccisi (Consorzio di Rosa Marina), Tonino Marseglia (Operatore del Commercio), Donatella Melpignano (Imprenditrice Agricola), Mariantonietta Trinchera (Operatore dell’Artigianato), Francesco Zaccaria (Presidente Banca di Credito Cooperativo di Ostuni), Antonia Zaccaria (CIA - Confederazione Italiana Agricoltori), Miranda Carrieri (Polo Museale Puglia), Carmelo Grassi (Teatro Pubblico Pugliese), Laura Sabatelli (Centro di Educazione Ambientale di Fasano), Annalisa Saladino (Dirigente IISS "Pantanelli - Monnet" - Ostuni). 
 
La Consulta del Parco prevista dall'articolo 19 dello Statuto del Consorzio, ha funzioni consultive e propositive nei confronti degli organi del Parco.
 
“Nella composizione della Consulta si riflettono espressioni molto significative delle realtà del territorio ed è altresì rimarchevole che di queste sfere sociali nella Consulta si registri la forte soggettività delle donne – dichiara l’on. Enzo Lavarra, presidente del Parco naturale regionale delle Dune Costiere – e la prima discussione scaturita tra tutti i componenti di tale organismo nella riunione insediativa dimostra di quanto abbiamo tutti quanti a cuore, ciascuno nei propri ruoli e funzioni, le sorti del Parco e del territorio compreso tra Ostuni e Fasano più in generale. Già dai prossimi giorni la Consulta sarà coinvolta in programmi ed azioni concrete su cui già nei loro interventi i neo componenti hanno avanzato interessanti ipotesi di lavoro relative ai temi dell’estensione dell’area Parco, della qualificazione degli operatori, del consolidamento dei progetti scuola-lavoro con le istituzioni scolastiche del territorio, dell’integrazione dei beni storico-culturali con quelli di interesse naturalistico. Temi su cui lavoreremo nelle prossime settimane insieme al Direttore e alla Giunta del Parco, per trasformarle in azioni concrete”.
 
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social







Commenti recenti

  • taranto nino

    forse é opportuno aggiiugere una piantina con il percorso alternativo

    Mostra articolo
  • Moretti Lorenzo

    Tutto molto bello, fare prevenzione e' sempre meglio che intervenire quando il fattaccio e' gia' avvenuto. A proposito che ne dite di redarguire...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!