Un arresto ad Ostuni

di Redazione GoValleDItria domenica, 2 luglio 2017 ore 15:47

Operazione della Polizia di Stato della Città Bianca

OSTUNI - Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte del personale del Commissariato di P.S. di Ostuni.
 
In costante sinergia con le direttive rese dal Questore di Brindisi, Dottor Maurizio MASCIOPINTO, finalizzate alla prevenzione e repressione dei reati in generale ed, in special modo, di quelli commessi contro la giustizia ed il patrimonio, nei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato della Città Bianca effettuavano un arresto nel corso di un'unica e complessa operazione di controllo che consentiva anche di identificare 30 soggetti, ad uno dei quali veniva ritirata la patente di guida in quanto Sorvegliato Speciale di Pubblica Sicurezza nonché di ispezionare 19 veicoli, sequestrandone 1 per violazioni alla normativa del Codice della Strada.
 
Ad essere tradotto presso il carcere di Brindisi, il pregiudicato B. G., noto anche per reati contro la persona realizzati con l’uso di armi.
 
Nei giorni scorsi, la Procura della Repubblica di Brindisi emetteva un mandato di cattura nei confronti dell’uomo, condannato a scontare in carcere la pena definitiva di anni 3, mesi 3 e giorni 27 di galera per la commissione di fatti di reato compiuti dal 2010 sino ad oggi.
 
Di fatti lo stesso nel 2010 fu tratto in arresto nella flagranza del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento e lesioni personali aggravate nonché nel 2011, veniva sempre tratto in arresto da personale operante del Commissariato della Città Bianca per il reato di spaccio di droga, nello specifico eroina. 
 
Nuove manette ai polsi ancora nel 2014, ove, a seguito di complessa ed articolata attività d’indagine, furono dimostrate le sue responsabilità in riferimento ad un nutrito giro di ricettazione di materiale di provenienza illecita, gestito in concorso con altri soggetti.
 
Nei giorni scorsi, la presentazione del conto da saldare con la giustizia e l’emissione da parte dell’A.G. brindisina dell’ordine di esecuzione affidato agli investigatori del Commissariato ostunese, artefici, tra l’altro, delle varie indagini dai cui esiti è scaturita la condanna del soggetto.
 
Gli stessi, muovendo da una nutrita e solida conoscenza del territorio, nonché delle dinamiche nello stesso insistenti, sfruttando favorevolmente gli indicati elementi, riuscivano a scovare il luogo ove l’odierno arrestato aveva momentaneamente adibito la sua dimora, abituato a cambiarla di frequente proprio per non dare troppi punti di riferimento alle Forze dell’ordine.
 
Ma, l’ulteriore e costante implementazione dei dispositivi posti a controllo della giurisdizione di pertinenza, consentivano di tenere nel tempo sotto controllo le abitudini dell’individuo che, pertanto, veniva rintracciato in un abitazione di campagna lungo la via che da Ostuni conduce a Francavilla Fontana e, di seguito, condotto in Ufficio per gli accertamenti di rito con la  sua conseguente traduzione presso la Casa circondariale di Brindisi per ivi rimanere a disposizione della competente Autorità giudiziaria.
 
I servizi di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato proseguiranno nei prossimi giorni al fine di garantire la sicurezza generale in una sempre maggiore e più diffusa ottica di collaborazione con le Istituzioni da parte della cittadinanza.
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social







Commenti recenti

  • MicahWekXJ MicahWek

    Our company offers supreme quality health products. Visit our health contributing website in case you want to strengthen your health....

    Mostra articolo
  • taranto nino

    forse é opportuno aggiiugere una piantina con il percorso alternativo

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!