Una nuova ambulanza ad Alberobello

di Redazione GoValleDItria mercoledì, 11 novembre 2015 ore 07:05

A comunicarlo il Direttore dell'Asl di Bari

ALBEROBELLO – Il Direttore Generale della ASL di Bari, Vito Montanaro, ha comunicato che nei prossimi giorni entreranno in servizio nuove ambulanza preso le postazioni del 118 ad Altamura, Gravina e Santeramo.
 
Altre saranno altresì operative a Putignano e ad Alberobello.  
 
Sono state equipaggiate - dichiara Montanaro - secondo le normative vigenti le ambulanze a disposizione dell’utenza e a supporto dei servizi forniti dalla Azienda Sanitaria Locale di Bari presso le postazioni 118 di Altamura, Gravina e Santeramo. Dotate di gomme termiche, le tre ambulanze sono già attive dopo aver superato il collaudo della strumentazione elettrobiomedicale di bordo. Nei prossimi giorni, entro la fine della settimana, saranno consegnati gli altri due mezzi alle postazioni di Putignano, Alberobello. Rafforzare e potenziare mezzi e servizi – continua il Direttore - significa migliorare la qualità ed innalzare gli standard di sicurezza a beneficio dell’utenza. Sono soddisfatto perché ogni singola ambulanza è un prezioso sostegno alla cittadinanza: rafforza un servizio indispensabile come quello dell'emergenza territoriale. Si tratta di ambulanze tecnologicamente all'avanguardia grazie alle quali la ASL di Bari si impegna a mantenere livelli di qualità elevati. I mezzi a disposizione e la professionalità degli operatori sono indispensabili per garantire un servizio di eccellenza alla nostra comunità. Il miglioramento continuo e costante dei servizi – conclude Vito Montanaro – è l’obiettivo primario della Direzione Strategica della ASL di Bari”.
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!