Ghironda Winter Festival torna in Valle d’Itria

di Redazione GoValleDItria lunedì, 25 novembre 2013 ore 11:37

Martina Franca, Locorotondo e Ceglie Messapica tra le città coinvolte nell’iniziativa. Ecco il programma completo.

Musica Nuda

Ritorna in Puglia il Ghironda Winter Festival con una grande novità. La settima edizione dell’iniziativa si svilupperà interamente nel corso delle festività natalizie e precisamente dal 13 al 28 dicembre con tre concerti a ingresso libero e tre appuntamenti a pagamento, nel segno della qualità e della varietà.
 
Saranno cinque le città pugliesi coinvolte dal Ghironda Winter Festival, a conferma della natura itinerante dell’evento. Martina Franca, Locorotondo, Ceglie Messapica, Francavilla Fontana e Pulsano saranno le protagoniste di una delle manifestazioni d’eccellenza della Regione Puglia, che con l’assessore al Turismo e al Mediterraneo Silvia Godelli, conferma la propria vicinanza a un progetto capace di fare della musica e delle arti un’occasione di festa di popolo e dei popoli.
 
Per quasi tre settimane sono previsti spettacoli indoor e iniziative en plein air, in grado di garantire una grande partecipazione di pubblico e di artisti di qualità, quali i Musica Nuda di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, i ritmi blues di Federico Zampaglione, quelli reggae delle Radici di Cemento, i percussionisti spagnoli Brincadeira, il Salento Funk Orchestra, la musica gospel dell’Inspiration Choir of Harlem di Anthony Morgan. 
 
La settima edizione del Ghironda Winter Festival si aprirà venerdì 13 dicembre al teatro Nuovo di Martina Franca alle ore 21.30 con la voce di Petra Magoni e il contrabbasso dell’ex Avion Travel Ferruccio Spinetti (biglietti 18 euro, botteghino 20 euro).
 
Venerdì 20 dicembre alle ore 21.30, invece, al teatro Comunale di Ceglie Messapica, Federico Zampaglione dei Tiromancino salirà sul palco con Buzz, band presentata la scorsa estate al festival Pistoia Blues che coinvolge, tra l’altro, un nome storico della scena italiana della musica del diavolo, il pianista e cantante Mario Donatone. (Biglietti 10 euro  in prevendita, 12 euro al botteghino).
 
Sabato 21 dicembre (alle ore 19.00 e alle 21.00) il battito dei tamburi scenderà per le strade di Francavilla Fontana con Brincadeira, formazione catalana composta da tredici impetuosi percussionisti che associano i ritmi afro-latini a un originale movimento del corpo.
 
Domenica 22 dicembre sarà, invece, il centro storico di Locorotondo a farsi palcoscenico per ben tre volte (alle ore 12.00, alle 18.00 e alle 20.00) della performance della Salento Funk Orchestra, che nel solco delle street band americane fa incontrare la tradizione bandistica pugliese e i ritmi più incalzanti della black music.
 
Giovedì 26 dicembre la Ghironda ospiterà - al club ‘Villanova’ di Pulsano alle ore 22.00 - una delle band che in Italia hanno fatto la storia dei ritmi in levare, Radici nel Cemento, formazione con cui hanno collaborato Laurel Aitken, Max Romeo e Alton Nehemiah Ellis, mostri sacri della tradizione giamaicana. (Biglietti 8 euro in prevendita, 10 euro al botteghino).
 
Infine, sabato 28, nella Chiesa matrice di Ceglie Messapica alle ore 20.30, sembrerà di essere nel cuore pulsante della New York afro-americana, da dove arriva Anthony Morgan con il suo Inspiration Choir of Harlem.
 
 
Tempo stimato di lettura: 2' 00''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!