Shakespeare in Puglia: "Measure for Measure" in lingua originale

di Redazione GoValleDItria venerdì, 9 ottobre 2015 ore 07:28

Sei le date dall'11 al 17 ottobre

VALLE D'ITRIA - Dopo il successo del Re Lear 2014, torna in Puglia il teatro della Quite Right Company, in scena con un altro capolavoro shakesperiano in lingua originale e in una versione inedita: "Measure for Measure".

Sei le date previste a ottobre: l'11 a Fasano, presso il Labortorio Urbano in C.so Vittorio Emanuele (Info: 3288682626); il 12 a Martina Franca presso l'Ospedaletto in via Orfanelli (Info: 3296658408); il 15 ad Alberobello presso G.Lan Lab. Urbani in C.da Pudicino (Info: 3288833364); il 16 a Massafra presso il Teatro Comunale in P.zza Garibaldi (Info: 0998801932); sempre il 16 a Coversano, presso la Casa delle Arti in via Donato Iaia (Info: 3394984931); infine il 17 a Ostuni presso l'Aia di Carlo Formigoni in C.da San Salvatore.

I progetti in Puglia della Quite Right Theatre sono organizzati in collaborazione con Liolà Eventi (Per info: 3494938360).

La Quite Right Theatre è una compagnia teatrale londinese. La sua missione è reinventare i grandi classici di Shakespeare trasponendoli in un linguaggio moderno e universale, adatto ai palcoscenici, le scuole e i centri di formazione europei più distanti dalla tradizione inglese.

Il nuovo progetto, Measure for Measure (ottobre 2015), riprende un classico di Shakespeare e lo traspone nella Vienna sotto il dominio nazifascista, immagine di un mondo minacciato dalla malattia e governato dal caos. Il Duca, uno dei personaggi, ha un piano per ripristinare l’ordine universale, ma al prezzo di gravi conseguenze.

'Measure for Measure' è solo l'ultimo di una serie di testi shakespeariani rielaborati appositamente per il pubblico pugliese.
Nel 2014 è stato portato in scena il 'Re Lear' ambientato nell’America dei gangster, tutto a base di sparatorie e faide tra famiglie mafiose italo-americane. Nel 2012 è stata la volta di 'Romeo e Giulietta', in una versione sospesa nel tempo, a metà strada fra i classici greci e i morality plays medievali.

Il regista, San Holland, per metà inglese, per metà americano, ha ereditato l'amore per il teatro dal nonno siciliano. Laureato in letteratura inglese, nonostante la giovane età vanta innumerevoli rappresentazioni teatrali, tra cui spiccano il Romeo e Giulietta e il Sogno di una notte di mezza estate, entrambe dirette da Robert Henderson e Hether Morgan. Nel 2012 è stato Mercuzio in Romeo e Giuletta inscenato dalla compagnia By Any Other Name. Sam ha co-scritto e diretto un corto teatrale Dead Meat, con il quale ha partecipato al Minotaur Short Plays Festival nel 2012. Ma è il 2013 che segna il lancio della carriera da regista con la direzione di Rope di Patrick Hamilton riuscendo a vincere il Drama Society Production of the Year.
 

Tempo stimato di lettura: 45''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!