Week end di passeggiate in Valle d’Itria

di Redazione GoValleDItria giovedì, 12 novembre 2015 ore 07:31

A cura della Cooperativa Serapia.

DALLA VALLE- Si prospetta un week end ricco di panorami, paesaggi e campagne con la Cooperativa Serapia. Sabato 14 novembre, con partenza alle ore 10 presso la piazza di contrada Marinelli di Cisternino, è prevista una passeggiata nella campagna tra Tumbinno e Zuzù, nomi singolari di due contrade di Locorotondo.
 
Lungo strade e tratturi, nella campagna punteggiata di trulli fiabeschi, tra campi coltivati e macchia mediterranea, lo sguardo spazierà sulla piana degli olivi monumentali di Fasano fino al mare Adriatico, tra trulli, muretti a secco, lamie, cisterne per la raccolta dell’acqua piovana e aie. Il percorso è lungo 5 km circa ed è di bassa difficoltà. La passeggiata si concluderà alle ore 13.
 
Domenica 15 novembre, invece, si prevede un trekking naturalistico per esplorare il Vallone dell'Inferno, uno degli angoli più suggestivi del territorio martinese, tra boschi e masserie.
L'escursione, di circa 10 km, prenderà avvio alle ore 9.30 da Masseria Tagliente, storica masseria dall'elegante prospetto ottocentesco che domina la piana tarantina. Proseguirà lungo sentieri e mulattiere che si inoltrano dapprima nel bosco di fragno e successivamente nel suggestivo bosco di leccio che ammanta la gravina dell'Inferno.
Si raggiungerà una singolare masseria in abbandono che sorge ai piedi della scarpata murgiana, già in territorio di Crispiano e circondata da oliveti secolari di rara bellezza.
L'attività si concluderà alle ore 16.30.
 
E' preferibile la prenotazione telefonando al 3​66 5999514.
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!