Study visit: pubblicato avviso Pubblico del GAL Valle d’Itria

di Redazione GoValleDItria mercoledì, 18 novembre 2015 ore 07:15

Rivolto a imprese di Cisternino, Locorotondo e Martina Franca

VALLE D'ITRIA - Il GAL Valle d’Itria cha pubblicato un Avviso Pubblico per procedere alla selezione di imprenditori agricoli ed operatori del turismo rurale per la partecipazione ad una study visit da realizzare in territorio nazionale. La study visit rientra in una più ampia strategia con cui si intende rafforzare l’implementazione delle misure previste dall’Asse III in area Leader, strumento con cui si vuole accompagnare l’operatore locale (dall’agriturismo al nuovo operatore del turismo rurale) in un percorso di conoscenza ed approfondimento presso siti di importanza strategica e culturale, storicamente collegati al territorio della Valle d’Itria. Inoltre la study visit evidenzierà le opportunità legate alle nuove forme di accoglienza turistica rurale integrata con la mobilità lenta e sostenibile, al fine di rafforzare le competenze e la competitività di un dato territorio in un contesto globale.

La sede di svolgimento della study visit è stata individuata nell’area geografica di Caposele, in Campania, presso le sorgenti del Sele che alimentano l’Acquedotto pugliese. La visita avrà luogo dal 28 al 29 novembre 2015. Il programma prevede la visita alle strutture dell’Acquedotto Pugliese presso le sorgenti del lungo fiume sotterraneo che porta l’acqua potabile in Puglia.

Possono presentare domanda di partecipazione alle study visit gli operatori economici - anche potenziali - dei settori agricolo e del turismo rurale del territorio dei Comuni di Cisternino, Locorotondo e Martina Franca. Gli operatori ammessi a partecipare saranno massimo 50 unità.

Le domande di partecipazione potranno essere inviate per posta o per e-mail a partire dal giorno della pubblicazione
dell’Avviso e fino al 20 novembre.

Per ulteriori informazioni visitare il sito del GAL Valle d’Itria.

 

Tempo stimato di lettura: 30''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!