Freddo e piogge in arrivo in Valle d'Itria

di Redazione GoValleDItria giovedì, 19 novembre 2015 ore 08:31

Le previsioni meteo per giovedì 19 novembre 2015

VALLE D'ITRIA - Secondo dati preliminari della Nasa e dell’agenzia giapponese Jma, ottobre ha segnato un record dei record. Non solo è stato l’ottobre più caldo dal 1880 ma ha fatto registrare la maggiore differenza di temperatura di ogni altro mese in 135 anni di dati d’archivio della Nasa. La temperatura di ottobre, infatti, è stata di oltre un grado centigrado superiore alla media del periodo 1951-1980. Finora l’anomalia record era stata registrata da gennaio 2007, con una differenza di 0,97 gradi centigradi.

Le probabilità che il 2015 sia l’anno più caldo dal 1880 sono ora del 99,9%”, ha scritto su Twitter Gavin Schmidt, direttore del Goddard Institute for Space Studies della Nasa.
 
Quest’anno finirà probabilmente con l’avere una temperatura globale che supera di un grado i livelli preindustriali. Un primato che per gli esperti è un segno dell’aumento globale delle temperature grazie all’accumulo di gas serra nell’atmosfera e alla presenza, altrettanto record, di El Nino (ansa).
 
 
Previsioni per giovedì 19 novembre 2015
 
L’ampia area di alta pressione presente da diversi giorni ormai sul nostro continente, specie nella parte meridionale, continua ancora a presidiare i nostri territori, garantendo tempo stabile, soleggiato nelle ore centrali, con formazione di nebbie anche intense di notte e al primo mattino. Anche giovedi il tempo non cambierà rispetto ai giorni scorsi.
 
Tuttavia l’anticiclone è agli sgoccioli: nel prossimo week end assisteremo ad un nettissimo cambio di scenario, con l’arrivo di una irruzione fredda che comporterà, a partire dal nord Italia, una fase di intenso maltempo, freddo e neve a quote relativamente basse. Sulla Puglia, dopo una forte libecciata prevista tra sabato e domenica, assisteremo, specie da lunedi, ad un deciso calo delle temperature e al ritorno delle piogge.
 
Gianluigi D'Onofrio
Meteovalleditria.it
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!