Svolto a Locorotondo un vertice sulla sicurezza

di Redazione GoValleDItria martedì, 23 febbraio 2016 ore 12:19

Per confrontarsi sulle misure urgenti da attuare

LOCOROTONDO - Si è svolto questa mattina, 23 febbraio, nella sala giunta del Comune di Locorotondo il vertice delle Forze dell'Ordine operanti sul territorio di Locorotondo per confrontarsi sulle misure urgenti da prendere, considerate le risorse a disposizione, per contrastare i tanti, ormai, troppi episodi delinquenziali che si registrano anche nel nostro territorio.
 
Alla riunione erano presenti il sindaco Tommaso Scatigna, il Comandante del Comando Stazione dei Carabinieri M.llo Giuseppe Benedetti, il Comandante del corpo di vigilanza “Metronotte” Leonardo Scatigna, il Comandante f. f. di Polizia  Municipale Antonella Urbinello, il consigliere comunale delegato alla Sicurezza, Vito Speciale, l'assessore Angelo Palmisano.
 
La riunione, indetta per le ore 9,30, ha avuto inizio alle ore 9,40.
 
Sono fiducioso del risultato di questo vertice – ha commentato il sindaco Scatigna – innanzitutto per la partecipazione alla riunione dei responsabili dei vari Corpi. Nessuno ha delegato alcuno, ma tutti hanno dimostrato un forte senso di appartenenza al nostro territorio ed alla sua sicurezza. Con il consigliere delegato alla Sicurezza, Vito Speciale, abbiamo sentito l'esigenza di incontrare le forze dell'ordine operanti sul territorio di Locorotondo perchè c'è una percezione di paura a stare nelle proprie case da parte dei cittadini di cui non possiamo non tener conto. Per contrastare questi fenomeni, l'Amministrazione Comunale sta aumentando i punti di luce pubblica nelle zone più a rischio in campagna. Ma questo non basta. Era  necessario dare un segnale ai cittadini, ma anche ai vertici delle Forze dell'Ordine responsabili del nostro territorio per chiedere maggiori risorse, umane ed economiche, a tutela del territorio. Sappiamo quanto importante sia avere un dialogo fra le Forze dell'Ordine. Ciò agevola certamente il controllo del territorio e la riunione di oggi ha rafforzato ulteriormente questa capacità di relazione, che spero possa essere percepita anche dai cittadini”. 
 
Il m.llo Benedetti, dopo aver illustrato le varie attività in cui sono impegnati i Carabinieri, pattugliamenti in contrada e verifiche delle segnalazioni dei cittadini, ha ribadito la disponibilità del proprio Comando ad aumentare i pattugliamenti nell'agro, compatibilmente con la disponibilità delle risorse umane disponibili, e ad aumentare i posti di blocco sulle vie principali del territorio. Un'attenzione ed uno sforzo che verrà messo in campo anche dal Comando della Polizia Municipale e dall'Istituto di Vigilanza “Metronotte”.
 
Tutti, analizzando la situazione – ha continuato il sindaco Scatigna – abbiamo sottolineato che il problema è di notte, quando il comando dei Vigili Urbani è chiuso, le risorse dei Carabinieri sono limitate e questo aumenta il lavoro di pattugliamento della Metronotte, in un territorio tanto vasto. Per questo, ognuno ha ribadito maggiore impegno ed attenzione nel controllare l'agro e verranno effettuati maggiori posti di blocco. In tutto ciò, però, chiediamo maggiore collaborazione ai cittadini, affinchè segnalino mezzi e persone sospette, per agevolare l'azione delle Forze dell'Ordine. Tutti dobbiamo fare la nostra parte e sono certo che, il forte senso civico ed il buon senso dei cittadini di Locorotondo, favorirà l'azione di contrasto alla criminalità di quanti lavorano sul nostro territorio per la sua sicurezza. Di certo, io posso assicurare che, nel caso di secondo mandato, l'azione della mia Amministrazione Comunale sarà quella di predisporre tutte le misure di previsione e di controllo del territorio extraurbano, potenziando l'impianto di videosorveglianza e l'illuminazione pubblica”.
 
 
Tempo stimato di lettura: 40''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!