Grande successo per il primo week end del Locus Festival

di Redazione GoValleDItria martedì, 28 luglio 2015 ore 07:26

13 mila persone hanno invaso le vie di Locorotondo. SPECIALE LOCUS FESTIVAL

LOCOROTONDO - Si è appena concluso il primo weekend della undicesima edizione del Locus Festival che, nella bellissima cornice di Locorotondo in Valle d'Itria, ha accolto più di 13 mila  spettatori, i quali, a loro volta, si sono scatenati a ritmo della moderna black music americana. 
 
Il fine settimana, inoltre, è stato impreziosito dai concerti di Bilal e Robert Glasper. Il primo si è esibito davanti ad oltre 5 mila spettatori portando, sul palco di Piazza Aldo Moro, il suo raffinato nu-soul. 
 
Domenica 26 luglio, invece, è stata la volta di Robert Glasper, pianista e produttore statunitense, che, accompagnato da Vincent Archer al basso e Damion Reid alla batteria, ha presentato il nuovo album “Covered" davanti a circa 6 mila persone. 
 
Un notevole successo hanno riscontrato anche le conferenze tenute da Ashley Kahn e gli appuntamenti di musica dal vivo, nonché i dj-set nel centro storico e al Lido Bosco Verde.
 
Da giovedì 30 luglio a domenica 2 agosto Locus proporrà il secondo weekend di programmazione, interamente dedicato alle leggende della contaminazione musicale.
 
Sabato 1 Agosto, sul palco di Piazza Aldo Moro, la Giamaica incontrerà la Scandinavia grazie alla nuova ed entusiasmante collaborazione tra Sly & Robbie e Nils Petter Molvær che presenteranno un set completamente inedito, composto appositamente per questo tour; mentre domenica 2 agosto, presso Masseria Ferragnano, ci sarà una delle leggende della black music mondiale, George Clinton & Parliament Funkadelic. I biglietti, per assistere a tale evento, partiranno dai 20 euro.
 
Fatto sta che potete consultare l’intero programma, nonché gli aneddoti più curiosi sul Locus Festival, sullo “Speciale Locus Festival” di Govalleditria.it, disponibile sia in formato cartaceo che on line. 
 
Tempo stimato di lettura: 40''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!