Locus Festival: tutto pronto per il secondo weekend di eventi

di Redazione GoValleDItria giovedì, 30 luglio 2015 ore 07:07

Protagonisti Sly & Robbie e George Clinton & Parliament Funkadelik

LOCOROTONDO - Dopo il primo strepitoso weekend cha ha raccolto più di 13.000 spettatori nella splendida Valle D'Itria con la moderna black music americana e le voci di Bilal e Robert Glaspel, da giovedì 30 luglio a domenica 2 agosto Locus proporrà il secondo fine settimana di programmazione, interamente dedicato alle leggende della contaminazione musicale con due grandissimi ospiti internazionali come Sly & Robbie e George Clinton & Parliament Funkadelik, rispettivamente sul palco di Piazza Aldo Moro e ad ingresso gratuito e in Masseria Ferragnano con biglietti a partire da 20 euro (+ d.p.).

Accanto ai grandi concerti ci sarà BCC Locus Award, una serata dedicata alle eccellenze della musica nel territorio del Locus, dj set, musica dal vivo in vari punti del centro storico e aperitivi pomeridiani nel Lido Bosco Verde (in Contrada Pilone). I live del weekend saranno introdotti da Nicola Gaeta.

Sabato 1 agosto sul palco di Piazza Aldo Moro, la Giamaica incontrerà la Scandinavia grazie al nuovo progetto di Sly & Robbie con Nils Petter Molvær. Il trombettista jazz norvegese Nils Petter Molvær, pioniere del genere nu jazz, incontra la leggendaria sezione ritmica giamaicana formata da Sly Dunbar (batteria) e Robbie Shakespeare (basso) per uno speciale tour europeo che toccherà il Locus Festival per l'unica data italiana. La nuova ed entusiasmante collaborazione tra Sly & Robbie e Nils Petter Molvær promette uno spettacolo unico con un set completamente inedito, composto appositamente per questo tour. La band comprende il norvegese Eivind Aarset alla soundscape guitar ed il finlandese Vladislav Delay al live-sampling.

Domenica 2 agosto sarà invece la volta di George Clinton, leader dei Parliament e Funkadelic negli anni settanta e ottanta, una vera e propria leggenda della musica black mondiale. Con successi come "Atomic Dog", "Flashlight" e "Knee Deep" si è ritagliato un pubblico sia tra gli amanti del funk, del rock, ma anche dell’HipHop più moderno, che ha preso spunto da tutte le sue composizioni, per realizzare i nuovi successi. Tra gli artisti moderni che più’ di altri hanno preso ispirazione da lui: Snoop Dogg, Dr Dre e la nuova stella di Compton Kendrick Lamar.


-GIOVEDI' 30 LUGLIO-

Stazione ferroviaria Locorotondo
17:30 - Live: Cesare dell'Anna & Opa Cupa
in collaborazione con Locomotive Jazz Festival

Belvedere
21:30 - Live: ABC Afro Beat Corporation
A Night with Locus wines
 

-VENERDI' 31 LUGLIO-

Lido Bosco Verde
17:30 - Dj set: Supabass afrobeats Okun Beachwear party

Main stage
21:30 - Live: BCC Locus Award Serata dedicata alle eccellenze della musica nel territorio del Locus.
Con: Giovanni Angelini Open4tet, A-Trio, Itria Mood, Bitmap Crew. Special guest: Alberto Parmegiani.
Presentatore: Nicola Gaeta

In centro
23:30 - Dj set: Celeste Montorsi


-SABATO 1 AGOSTO-

Belvedere
19:30 - Beach Volley: Torneo Òkun, fasi eliminatorie

Main stage
21:30 - Live: SLY & ROBBIE meets NILS PETTER MOLVAER
Unica data in Italia.

Belvedere
23:30 - Dj set: Alberto Campo + Ennio Bruno
 

-DOMENICA 2 AGOSTO-

Sul corso
20:00 - live: Hammondissimo
Locus Friends session

Masseria Ferragnano
19:00 - Mercatino, Design, dj set, aperitivo: Pop Up The Sunday
20:00 - Incontro: "George Clinton, l'astronave del funk atterra a Locorotondo", con Ennio Bruno e Alberto Campo.
22:30 - Live: GEORGE CLINTON & PARLIAMENT FUNKADELIC
23:30 - Dj set: Tuppi
 

Negli ultimi dieci anni, il Locus Festival si è affermato nel panorama delle rassegne musicali italiane per il perfetto equilibrio tra qualità e popolarità delle proposte, posizionandosi fra i festival musicalmente più all’avanguardia del nostro Paese.


Il Locus Festival è partito da una dimensione locale nel 2005, nel piccolo e accogliente centro storico circolare di Locorotondo, ma subito con una evidente ispirazione globale sviluppata con amore e dedizione lungo questi dieci anni. Tutto nel Locus, dal nome stesso, al logo, al cartellone artistico ed al contesto territoriale è “glocal”: nella valorizzazione del luogo si apre alla globalità artistica, al turismo consapevole, al superamento dei confini geografici, anagrafici, economici, stilistici. Ai grandi concerti sul palco, si affiancano iniziative di valorizzazione della tradizione enogastrono- mica nel territorio, incontri letterari e di cultura musicale, azioni di contenimento dell’impatto ambientale.La scorsa edizione ha registrato oltre 50 mila presenze con un pubblico tra i 25 e i 50 anni, creando un vero e proprio volano attrattivo per il turismo proveniente da tutta Italia.

Info:
www.locusfestival.it
info@locusfestival.it
www.facebook.com/locusfestival
Tel . 3939639865

 

Tempo stimato di lettura: 2' 00''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!