A Locorotondo un weekend sulla collina dei sapori

di Redazione GoValleDItria mercoledì, 2 settembre 2015 ore 07:00
Da venerdì 11 a domenica 13 settembre, no stop con I Tipici nella Strada del Gusto
LOCOROTONDO - Ecco l’evento gastronomico che, a Locorotondo, mancava per poter mettere insieme le culture e i giacimenti gastronomici di un territorio con oltre 200 contrade, un esercito di massaie ai fornelli che attingono dai propri orti e dai due Mari Jonio e Adriatico, il tutto condito con una ristorazione tipica di qualità ed una consolidata tradizione di street food inteso come momento per stare insieme.
 
Sono questi gli ingredienti che da venerdì 11 settembre fino a domenica 13 settembre si potranno degustare a Locorotondo con “I Tipici – La Strada del Gusto” che aprirà un orizzonte gourmet lungo quanto la “Panoramica” ovvero uno dei più bei balconi sulla valle d’Itria, che è via Nardelli.
 
I ‘custodi’ o meglio gli ‘angeli custodi’ di tanta bontà sono le cucine delle nostre mamme, i forni a legna delle nostre campagne, i fornelli di trattorie e osterie e ristoranti che – dice Stefano Pentassuglia, presidente dell’Associazione U Panàridde - partendo dalla civiltà contadina sanno proporre piatti magistrali unitamente a un buon calice di vino e, moda recente, anche una buona birra made in Puglia”.
 
Tutto ciò lo ritroveremo nei 20 stands dove, con particolare attenzione per le famiglie, ognuno potrà scegliere cosa degustare singolarmente con tickets contenuti e la possibilità di trascorrere una serata all’insegna della gioia a tavola, in strada. La proposta gastronomica andrà dai panzerotti, con mozzarella e pomodoro ma anche con crema di nocciole, fino a l’arte norcina della Murgia, con il capocollo e …non solo. Dalle braci con l’arte della carne (locale) arrosto fino ai sapori del casaro, con i formaggi fatti dal latte (locale). Dalla voglia di pasta, con scelta fra piatto vegetariano o a base di grano arso fino alla voglia di mare e di orto con una carrellata di fritti croccanti. Dai classici vini della Murgia fino ai birrifici artigianali con una dolce passione a doppio, dalla pasticceria alle mandorle di Locorotondo fino al biscotto cegliese.
 
Vogliamo promuovere la conoscenza dei prodotti tipici, come già evidenzia il nome dell’evento – spiega il presidente Pentassuglia -. E per questo abbiamo creato delle aree tematiche per l’apprendimento”. Si tratta dello spazio bimbi gourmet in cui imparare a conoscere il cibo giocando col Gran Teatro del Click, e di quello dedicato a grano arso e ai prodotti senza glutine a cura dell l’Ass. Triticum.
 
Per gli adulti, ecco la degustazione guidata per chi ha una passione per il boccale di birra ed un tasting per l’extravergine di oliva.
 
 
 
 
Tempo stimato di lettura: 1' 00''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!