A Locorotondo l'iniziativa "Raccontiamoci il territorio"

di Redazione GoValleDItria giovedì, 16 giugno 2016 ore 09:37

Una due giorni per conoscere il territorio e i suoi prodotti

LOCOROTONDO – A Locorotondo avrà luogo una due giorni finalizzata alla conoscenza del territorio chi ci circonda con i suoi sapori e i suoi profumi.
 
Raccontiamoci il territorio” si svolgerà in Piazza Lelli il 17 e 18 giugno dalle ore 17:30 alle 22.
 
All’interno ci sarà il laboratorio di “Assaggio Libero” di olio e miele, al fine di far conoscere ai bambini fra gli 8 e i 12 anni prodotti naturali tipici della Dieta Mediterranea, creando un approccio consapevole al cibo.
 
A tal fine verrà proposto dapprima l’assaggio libero dell’olio e del miele, seguito da una tavola rotonda che avrà come argomenti tali prodotti. Le iscrizioni presso la libreria L’Approdo entro oggi, giovedì 16 giugno, in quanto il laboratorio è a numero chiuso.
Il laboratorio avrà luogo sia venerdì che sabato alle ore 17:30.
 
Sia venerdì che sabato ci sarà dalle ore 18 alle ore 22 lo scambio dei semi, iniziativa denominata “I semi dei nonni”.
 
Il programma completo:
Venerdì 17 giugno: orto
 
Ore 18,30: presentazione del progetto e saluti
Ore 18,45: gelatine, conserve, sottoaceti e sottoli con Giovanni Pentassuglia
Ore 19,15: “Chloris”. Coltiviamo la felicità con Claudia Gogotzi
Ore 19,40: Investire nella propria terra con Stefania Cannone e Silverio Liso
Ore 20: Racconti raccolti con Pietro Santamaria, Angelo Giordano e Valerio Tanzarella, Laura dell’Erba
 
Sabato 18 giugno: giardino
 
Ore 18,30: presentazione del progetto e saluti
Ore 18,45: La società della api con Francesco Colafemmina
Ore 19,10: L’immagine del giardino con Giuseppe Pastore
0re 19,30: Storie da ridere del popolo pugliese con Lino Angiuli e Lino Di Turi
Ore 20: Tra giardini ribelli e orti in cerca di padre con Antonio Perazzi, Maury Dattilo, Francesco Intini, Elisabetta Pasanisi.
 
Sia venerdì che sabato ci sarà la mostra-mercato “Cosa ti p-Orto dal Giardino?” dalle ore 18 alle 22.
 
 
Tempo stimato di lettura: 50''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!