Terzo weekend per il Locus festival

di Redazione GoValleDItria sabato, 30 luglio 2016 ore 07:49

Ricca line up sul palco tra i più in vista dell'estate pugliese

LOCOROTONDO - Continua con successo la 12^ edizione del Locus Festival, in programma fino al 27 agosto a Locorotondo. Lo scorso weekend, dedicato alla scena di NYC, decine di migliaia di persone sono tornate a riempire piazza Aldo Moro a Locorotondo, dove sul backstage si sono esibiti la leggenda dell’hip hop Dj Premier & The Badder il sabato, e la band nu-jazz Snarky Puppy la domenica, con la partecipazione speciale della cantante Laura Mvula
 
Per il terzo weekend del Locus festival, il meglio del soul elettronico inglese: Submotion Orchestra, Andreya Triana, Jordan Rakei e gli artisti emergenti Jelani Blackman e Joan Thiele
 
Con la splendida voce di Andreya Triana, che presenta il suo recente secondo album “Giants”, e con il giovane talento soul Jordan Rakei, si apre il weekend del Locus festival dedicato alla scena musicale inglese che unisce atmosfere soul e jazz all’elettronica in maniera estremamente suggestiva: sabato 30 luglio sul main stage in piazza Moro a Locorotondo, ingresso libero. 
 
In perfetta continuità la ricca line up di domenica 31 luglio, che agli headliner Submotion Orchestra affianca i giovani emergenti Jelani Blackman e Joan Thiele,  quest’ultima aggiunta last-minute a sorpresa nel programma del Locus festival.
 
Andreya Triana è una cantante talmente interessante da essere stata lanciata da Bonobo, autentico guru della scena musicale londinese. Talento freschissimo ed emergente quello di Jordan Rakei, giovane musicista, produttore, cantante ed autore con un approccio moderno al jazz, al soul ed all’hip hop.
 
Sin dalla loro formazione nel 2009 a Leeds, i Submotion Orchestra si sono conquistati un posto speciale nel sempre mutevole panorama musicale inglese, ed il loro live show è di casa nei più importanti festival del mondo ed in club rinomati come il celebre Koko a Londra. Il loro terzo album intitolato “Alium” (Ninjatune, Counter records) esprime pienamente il mood “espansivo” di questa band capace di muoversi con grande naturalezza tra suoni elettronici ed acustici, mentre la voce di Ruby Wood raggiunge sempre nuove dimensioni emozionali.
 
Il giovane cantante e rapper Jelani Blackman è un astro nascente espresso dalla scena londinese attuale. Emerso nel 2014 con singoli di grande impatto innovativo come “Twenty” e la collaborazione con Brian Eno in “Layer”, a continuato a produrre tracce consistenti lungo tutto il 2015 con la sua accattivante fusione di soul, rap e bass music.
 
La cantante Joan Thiele si è fatta conoscere dal pubblico italiano grazie alla cover di Drake “Hotline Bling”, entrata nella viral chart di Spotify. Per Universal Music ha pubblicato a giugno di quest’anno il suo EP di debutto. Joan è stata nominata agli MTV Awards 2016 nella categoria BEST NEW ARTIST. Nata in Italia, ma di origini ed esperienze decisamente internazionali, lo stile di Joan Thiele è molto affine al suono inglese che caratterizza gli eventi del 30 e 31 luglio al Locus.
 
Gli eventi musicali del Locus festival continueranno il 5 agosto con il live set di Floating Points in piazza, ed il 6 agosto con il dj set di Theo Parrish nell’evento “Locus Future Dance” al Mavù. Gran finale il 27 agosto con il concerto di Kamasi Washington al Mavù club.
 
Visitabile tutte le sere fino al 7 agosto anche il percorso suggestivo nel centro storico di Locorotondo di #UNTAGGABLESTORIES: un progetto site specific promosso da Audi e creato da Felice Limosani, artista crossmediale di fama internazionale. 
 
“Untaggable Stories” è un progetto di arte urbana che attraverso la luce riflette sul concetto di non taggabilità, inteso come quella particolare condizione in cui non sempre è possibile definire le attitudini individuali, le dimensioni della realtà o  i percorsi innovativi. I muri del borgo si trasformano attraverso la metafora artistica in fogli bianchi su cui narrare storie con tubi fluorescenti, proiezioni architetturali e lampade cinetiche.
 
 
Tempo stimato di lettura: 45''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!