Locorotondo: un paese da scoprire e gustare

di Redazione GoValleDItria martedì, 13 settembre 2016 ore 07:02

Al via "I Tipici"

LOCOROTONDO - Dopo le ultime giornate di maltempo, a Locorotondo è tutto pronto per l’evento che, per tre giorni, la trasformerà in “Un paese tutto da mangiare”. 
 
Dopo il rinvio di una settimana, da domani, mercoledì 14, fino a venerdì 16 settembre, tutte le sere, in circa una trentina di locali fra ristoranti, trattorie, bar, pub e paninoteche, gastronomie e negozi, uniti in una rete informale che si identifica con l’evento “I Tipici”, si offrirà ai visitatori un piatto tradizionale o ispirato alla stessa.
 
Sarà preparato con cura, in versione ”street food” oppure da consumare comodamente seduti al tavolo. 
 
A Locorotondo, c’è stata una notevolissima crescita di attività di piccola imprenditoria legata al settore del cibo – commenta Stefano Pentassuglia, presidente dell’Ass. U Panaridde che ha ideato “I Tipici” - . Assecondare la tendenza moderna di mangiare fuori casa, affiancandola ad una capillare offerta di tipico, è il nostro modo per promuovere territorio e tipicità di Locorotondo”. 
 
Fra street band e balli popolari, animazione per bambini, si potranno gustare bontà straordinarie che andranno dalle orecchiette di grano arso con ragout di braciole di asina fino ai panini con vero capocollo di Martina Franca, che sarà anche spiegato e raccontato. Non mancheranno menu vegetariani, il gelato vegano e tante altre sfiziosità in abbinamento al vino proposto in ogni postazione dai sommeliers dell’AIS Puglia. 
 
Semplice il meccanismo: ognuna sceglierà cosa degustare acquistando il singolo ticket e con la sacca ed il calice riceverà la piantina con il percorso, in cui non mancherà la carne al fornello.
 
Il taglio del nastro avverrà in piazza Moro con la partecipazione del sindaco di Locorotondo, Tommaso Scatigna. Proprio in questa piazza ci sarà la mostra pomologica a cura del C.R.S.F.A. Basile Caramia di Locorotondo che ci porterà a conoscere tutte le uve, i legumi e gli ortaggi di questa stagione. 
 
Il resto, invece, sarà tutto da gustare con laboratori su salumi a cura dell’Associazione Produttori Capocollo di Martina Franca e dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi, sull’extravergine di oliva a cura dell’ITS Agroalimentare, condito da visite guidate nel bel borgo antico in collaborazione con la Pro Loco.
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!