Elezioni Regionali: il Pd di Locorotondo al tavolo del confronto con i circoli della Valle d’Itria

di Redazione GoValleDItria domenica, 15 marzo 2015 ore 07:28

Catalano: “Prioritario per il nostro territorio il superamento delle province”


COSTITUITO IL COORDINAMENTO DEI CIRCOLI PD DELLA VALLE D'ITRIA

LOCOROTONDO – Sta ormai per entrare nel vivo la campagna elettorale per le elezioni regionali. Il Pd di Michele Emiliano, insieme alla coalizione che l’ex sindaco di Bari allestendo, sembra il favorito in tutti i sondaggi.

Anche sui territori ci si organizza e, dopo aver sentito il capogruppo in consiglio comunale di Forza Italia, Vito Speciale, abbaimo rivolto qualche domanda al segretario del Partito Democratico di Locorotondo, Silvestro Catalano, per capire cosa si muove sul fronte opposto ai forzisti.

Nessuna candidatura locale neppure da sinistra. “I numeri richiesti per la rappresentanza regionale non rendono realistica l'espressione di una candidatura da parte del nostro circolo” spiega il segretario. “Riguardo all'eventuale sostegno del circolo a uno o più candidati della lista Pd, affronteremo l'argomento nella prospettiva scaturita dal Tavolo di confronto dei Circoli Pd  della Valle d'Itria, a cui abbiamo dato vita la scorsa settimana per affrontare insieme le problematiche e le esigenze di un territorio singolare e omogeneo, ed esprimerle con voce comune. L'intenzione è giungere ad una piattaforma di temi da sottoporre come "impegno" nei confronti del nostro territorio ai candidati che vorranno confrontarsi con noi”.

Abbiamo chiesto dunque di fare una valutazione – per così dire – consuntiva di questi dieci anni di governo di centrosinistra che stanno per concludersi. “Su una amministrazione durata 10 anni si potrebbero dire moltissime cose – ci dice Catalano, - ma per essere veloci basta fare mente locale su cosa era la Puglia 10 anni fa e cosa è oggi. In molti ambiti si è fatto un progresso immenso, e irreversibile, dall'età arcaica all'avanguardia: uno su tutti il turismo e l'immagine della Puglia nel mondo. Certo, vi sono ambiti in cui il primo quinquennio è stato "tiepido" e poco incisivo, come la sanità e le questioni ambientali (inquinamento, energie rinnovabili, ciclo dei rifiuti). Bisogna dire però, che in questi ambiti si scontava più pesantemente un pregresso di pessima amministrazione dei governi regionali precedenti: si pensi alla voragine di debiti della sanità lasciata dall'amministrazione Fitto, il cui risanamento è stato completato solo di recente. E comunque anche in questi settori sono stati fatti progressi immensi rispetto a 10 anni fa”.

Quindi quali sono per il Pd di Locorotondo le priorità che il prossimo governo regionale dovrà affrontare? “La prossima amministrazione dovrà affrontare al più presto il gap burocratico creato dall'abolizione delle province, e creare le condizioni per un reale superamento di esse, di fatto ancora esistenti nella prassi burocratica. Questo è fondamentale per la Valle d'Itria!”.


Tempo stimato di lettura: 1’ 10’’

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!