Pareggio per Acqua&Sapone Football Five Locorotondo e Futsal Messapia

di Redazione GoValleDItria giovedì, 15 ottobre 2015 ore 09:44

L’andata dei quarti di finale della fase regionale della Coppa Italia.

LOCOROTONDO- E’ terminata in pareggio l’andata dei quarti di finale della fase regionale della Coppa Italia tra Futsal Messapia e Acqua&Sapone Football Five Locorotondo. La gara termina sul punteggio di 2 a 2, a conferma dell’equilibrio visto in campo, dove le due squadre si sono affrontate colpo su colpo, senza però sbilanciarsi, con la testa al match di ritorno previsto per martedì 27 ottobre al PalaTodisco di Cisternino, in cui si deciderà la squadra che passerà il turno.
 
Dopo la vittoria a Bisceglie contro il Nettuno, nel primo tempo mister Basile deve rinunciare a Gomes, uscito acciaccato dalla sfida, e manda in campo il quintetto composto da Palmisano M., Lisi, Solidoro, Lacatena e Gianfrate. Nelle prime battute di gioco le due squadre si studiano, cercando di trovare i varchi necessari per far male agli avversari. I rossoblù prendono campo e possesso palla, creando pericoli alla porta difesa da Grande, soprattutto con Lacatena che tenta due volte la soluzione da fuori, prima sfiorando il palo e poi facendosi respingere il tiro dall’estremo rossoblù. Però la squadra brindisina con il passare dei minuti cresce, iniziandosi ad affacciare nella metà campo avversaria. Conseguenza di questo è il vantaggio al minuto 15, quando Perseo da rimessa laterale trova Romano che da solo in area l’appoggia in rete. Sotto di un gol la squadra locorotondese si scuote e ricomincia a macinare gioco, sfiorando il gol, prima con Palmisano D. che non riesce a segnare dopo un rimpallo con il portiere avversario, poi con Lacatena che colpisce il palo da fuori area. Si chiude il primo tempo con la Footballa Five in svantaggio di una rete.
 
Nella ripresa al secondo tempo, sotto nel punteggio, la squadra del presidente Felice deve cercare di colpire il Futsal Messapia senza subire reti per raggiungere almeno il pareggio, e rimandare il discorso qualificazione alla gara di ritorno. Però la squadra brindisina si chiude bene in difesa e cerca di colpire gli avversari in contropiede. Al 37’ arriva il pareggio locorotondese, dopo un azione prolungata in area di rigore, Solidoro dal fondo serve Gianfrate che riporta il punteggio in parità. Il Messapia non ci sta e ci prova da fuori con Paciullo che per due volte colpisce i legni della porta difesa da Palmisano. Ma la Football Five risponde con gli affondi di Solidoro e Lacatena che però non riescono a concludere perché chiusi dalla difesa avversaria. Ma al minuto 47 arriva la doccia fredda per i rossoblù che passano in svantaggio, puniti da Spagnolo, che insacca dopo una respinta di Palmisano. La squadra locorotondese  non perde la testa, e inizia ad attaccare in maniera costante la porta di Grande, centrando il palo con un tacco di Solidoro. Quando la sconfitta sembra essere decisa ci pensa Lisi al 60’, che ribatte in rete una respinta di un difensore avversario, e fa esplodere i numerosi tifosi rossoblù presenti al pala “Da Vinci”. C’è tempo per un ultima azione ancora di Lisi, che sfiora il palo, dopo uno schema su calcio piazzato. La partita su chiude sul 2 a 2, e posticipa il discorso qualificazione tra quindici giorni.
 
Dopo il turno di Coppa Italia, sabato 17 ottobre si ritorna in campionato con una sfida delicatissima per l’Acqua&Sapone Football Five Locorotondo, che farà visita, alle ore 16, al Volare Polignano, al tensostatico “D’Aprile”. Sfida cruciale per le ambizioni della squadra di mister Vito Basile, che cercheranno la seconda vittoria in trasferta che li proietterebbe dei quartieri alti del massimo campionato pugliese di futsal.

 

Tempo stimato di lettura: 35''

 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!