Martina Franca: controlli amministrativi ad esercizi commerciali

di Redazione GoValleDItria venerdì, 3 giugno 2016 ore 13:08

Sanzionato un esercente

MARTINA FRANCA - Proseguono i controlli che i Carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno, già da tempo, intrapreso nei confronti degli esercizi commerciali insistenti nella giurisdizione di competenza. 
In particolare si tratta di servizi ispettivi che hanno la finalità di prevenire e reprimere i reati in genere, di accertare se celate dietro le attività commerciali possano esservi attività di natura illecita, nonché di verificare il rispetto delle norme di igiene e sicurezza in materia alimentare e sanitaria. 
 
Tali Controlli, che hanno anche l’obiettivo di prevenire il fenomeno degli schiamazzi molesti e del disturbo generato dalla musica ad alto volume, che con l’avvicinarsi della stagione estiva tende ad intensificarsi, hanno avuto luogo nel comune di Martina Franca ed hanno riguardato in particolare due bar del centro cittadino. 
 
In entrambi i casi i locali erano in linea con le previste normative in materia igienico-sanitaria, nonché in materia di licenze ed autorizzazioni. Tuttavia, nei confronti di uno di questi è stata rilevata e contestata l‘infrazione amministrativa di cui all’art. 6 comma 8 del D.Lgs. 193/2007, ossia il mancato aggiornamento del registro di controllo H.A.C.C.P., nonché la scaduta validità dell’attestato di formazione alimentarista del personale dipendente. In conseguenza di ciò, al titolare dell’esercizio pubblico sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 2.500 euro. 
 
Analoghi controlli proseguiranno con cadenza regolare nel territorio della Compagnia di Martina Franca. 
 
 
 
Tempo stimato di lettura: 40''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!