A Martina Franca si parla della scuola del “domani”

di Luisa Convertini giovedì, 30 gennaio 2014 ore 10:24

Le spiegazioni del professor Roberto Maragliano sull’e-learning

MARTINA FRANCA - Il professor Roberto Maragliano, Docente di Tecnologie per la Formazione degli Adulti presso l’Università di Roma Tre ieri sera, mercoledì 29 gennaio, presso la scuola ITIS “Majorana”, ha presentato il suo ultimo saggio ebook, “Adottare l’e-learning a scuola”.

Ad intervenire al dibattito il prof. Dario Cillo, Dirigente Scolastico dell’IISS “Scarambone” di Lecce, nonché direttore responsabile di Edscuola.com, la prof.ssa Anna Caroli, Dirigente del “Majorana”, la moderatrice la prof.ssa Maria Rosaria Chirulli dell’IPS  “Motolese” e l’Assessore alle Attività Produttive e alle Politiche Economiche Nunzia Convertini.

L’intento del professor Maragliano è di cambiare la scuola in modo tale da farla avvicinare alle tecnologie, legittimando i saperi che sono resi riproducibili esclusivamente dagli strumenti multimediali. Come fare? Per l’insegnante di oggi diventa difficile “competere” con la multimedialità che circonda gli studenti. Per questo motivo il docente, “addetto alle funzioni intellettuali”, dovrebbe usare internet innanzitutto per suoi scopi personali per poi, in un secondo momento, comprendere il bisogno dei ragazzi di interagire tra loro sfruttando questi mezzi. Il prof. Maragliano fornisce tre indicazioni costruttive per gli insegnanti: 1. consultazione di forum on-line sulla tematica, come ad es. quello di ltaonline.wordpress.com; 2. creare spazi multimediali per rendere possibile il “social reading” ossia compartecipazione pratica della lettura, la possibilità per chi legge un testo online di commentarlo, lasciando note, link o immagini “a margine”; un modo per favorire il confronto tra un gruppo sia che esso sia omogeneo (ragazzi coetanei) sia eterogeno (ragazzi, insegnanti di tutte le età); 3. comprendere cosa sia un e-book con i propri alunni, come si può studiare attraverso l’e-book  (sottolineare con colori diversi, annotare) e magari intraprendere l’esperienza del self-publishing (autopubblicazione di un libro) un’esperienza economica e valida. Nel corso dell’incontro il prof. Maurizio Seggioli, responsabile del Corso Serale presso l’ITIS “Majorana”, ha illustrato le esperienze didattiche maturate attraverso l’utilizzo dell’e-learning.

L’Assessore Nunzia Convertini ha commentato “Stasera si è parlato di apprendimento attraverso i sistemi tecnologici e informatici moderni, una sfida grandiosa per l’istruzione. A farlo sono aziende del territorio, il che ci fa ben sperare che tutto quello che i ragazzi imparano a scuola domani lo possano mettere a frutto nel mondo del lavoro che sia esso pubblico o privato. Mi auguro che la tecnologia a servizio del lavoro possa sempre più incentivare i ragazzi a studiare metodi nuovi per creare situazioni che azzerano completamente le distanze, annullano le barriere e consentono a tutti di apprendere velocemente ed inserirsi nel mondo del lavoro consapevoli e formati più di prima. Quindi seminari di questa natura ci aprono nuove prospettive sia sull’istruzione che, secondo me, sul mondo del lavoro”.


Tempo stimato di lettura: 1’

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!