Martina, IdeaLista: “La nostra città vive di emergenze e l’Amministrazione Comunale preferisce guardare ai grandi temi nazionali”

di Redazione GoValleDItria venerdì, 25 marzo 2016 ore 10:16

Il movimento politico contro l’Amministrazione.

MARTINA FRANCA- Il movimento politico IdeaLista si scaglia contro l’Amministrazione comunale martinese, accusandola di non dare importanza ai temi cittadini tralasciandoli per quelli nazionali. “Il consiglio comunale del 22 marzo 2016 è stato interessato da oltre 6 ore di discussione, una vera e propria seduta fiume. Molti martinesi giustamente penseranno che il dibattito dell’assise comunale si sia concentrato sul depuratore, sul recapito finale delle acque reflue, o, sull’interdizione totale della viabilità della S.S. 172. E invece no, per l’Amministrazione Comunale sono problemi marginali e secondari rispetto ad altre questioni” si legge in una nota del movimento IdeaLista.
 
I “deputati martinesi” Consiglieri Comunali di maggioranza – prosegue la nota - hanno parlato per diverse ore del caso Giulio Regeni, e hanno ufficialmente chiesto alle autorità italiane di fare chiarezza immediatamente sulle circostanze che hanno portato  alla barbara uccisione del nostro connazionale in Egitto. Per onore di cronaca c’è da dire che non sono mancati riferimenti ai casi Marò e Calipari. Sul modello delle grandi città europee, giustamente, data anche  l’interruzione della SS172, il “parlamenento martinese” ha parlato di viabilità  alternativa: bike sharing, biciclette e piste ciclabili.
Come se non bastasse, “su delega dell’O.N.U” , è stata portata all’attenzione del Consiglio Comunale una Risoluzione Onu contro la violenza sulle donne, finalizzata all’iniziativa di dipingere di rosso 5 panchine della città, ancora da individuare.
 
Al di là del sarcasmo, è fuori debbio che nessun cittadino sia contrario o insensibile alle tematiche suddette, però in questo momento riteniamo che siano altri i problemi che stanno mettendo in ginocchio Martina Franca e la sua economia.
Decidere di rinviare qualsiasi discussione sull’emergenza depuratore e SS172 denota in toto l’inefficienza e l’impreparazione di questa amministrazione comunale. È trascorso più di un mese da quando la strada è stata sequestrata e a oggi nulla è stato detto circa il piano d’intervento per risolvere il problema: né dall’Amministrazione Comunale, né dalla Regione Puglia, né dall’ ANAS. Anzi, l’autorità giudiziaria, giustamente, ha adottato un provvedimento ancor più restrittivo di quello precedente che prevede l’interdizione totale senza facoltà d’uso della strada, anche per i mezzi di soccorso e i residenti.
 
Con la stagione estiva alle porte – conclude IdeaLista - il consiglio comunale non dovrebbe perdere tempo a parlare del nulla, la priorità sono depuratore e SS172, tutto il resto sono problemi marginali che al momento interessano di striscio i cittadini. Il tentativo maldestro di affrontare tematiche nazionali, invece, serve all'Amministrazione Comunale per distogliere l'attenzione dall'emergenza del momento e dei fatti dell'attualità locale”.

 

Tempo stimato di lettura: 30''

 

 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!