Viabilità Martina Franca, parla IdeaLista

di Redazione GoValleDItria domenica, 17 luglio 2016 ore 07:57

Diverse le proposte consegnate al Commissario prefettizio

MARTINA FRANCA - Riceviamo e pubblichiamo di seguito integralmente comunicato del movimento IdeaLista.
 
IdeaLista più volte si è occupata della viabilità della città, abbiamo a cuore questa criticità, perché sappiamo benissimo che un traffico scorrevole e ordinato può migliorare sensibilmente la qualità della vita dei martinesi.
 
In merito abbiamo sollevato diversi problemi: il mancato aggiornamento, negli anni, del Piano Urbano del Traffico, il quale è stato preso in considerazione dalla passata Amministrazione solo dopo che i nostri Consiglieri Comunali si sono sgolati in Consiglio; la rotatoria in Via Pietro del Tocco, la quale è risultata un vero e proprio fallimento e un pericolo per la viabilità, soprattutto di sera; le rotatorie nell’agro, realizzate solo per vetrina politica, senza aver avuto i pareri, inutili in incroci a “T” e che, addirittura, creano danno ai agli autisti di mezzi pesanti.
 
Ci siamo occupati anche delle barriere in Via Pietro del Tocco le quali potrebbero essere paragonate ad un passaggio per le vacche per la loro bruttura ed inefficienza, sono un pericolo per i cittadini e non inibiscono il parcheggio selvaggio delle auto, inoltre non sono percorribili quando piove e questo vuol dire che è stata solo una spesa pubblica inutile.
 
Inoltre, ci siamo occupati della rotatoria in Via Leone XIII, la quale ha cambiato forma innumerevoli volte e che è ferma con i new jersey bianchi e rossi da anni, rendendo ancor più critica la circolazione in quel punto nevralgico della città.
 
Per questi due ultimi interventi abbiamo presentato anche delle proposte in Consiglio Comunale: per Via Pietro del Tocco abbiamo chiesto la realizzazione di un marciapiede, certamente più sicuro delle barriere; e per l’incrocio di Via Leone XIII abbiamo proposto una nuova rotatoria che metterebbe la parola “fine” al traffico che si crea in quel punto.
 
Dato che siamo rimasti inascoltati per anni da una sinistra, che contemporaneamente ci accusava di non essere propositivi, ignorando le nostre iniziative per il bene comune, oggi ci rivolgiamo al Sig. Commissario Prefettizio. Chiediamo al Dott. Castaldo di visionare le nostre proposte e di prenderle in considerazione dato che siamo convinti che queste potrebbero migliorare di molto la vita dei nostri concittadini.
 
 
Tempo stimato di lettura: 40''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!