La Valle D段tria Martina sconfigge la Nuova Pallacanestro Ceglie

di Redazione GoValleDItria luned, 26 settembre 2016 ore 13:15

Con il punteggio di 63 a 61

MARTINA FRANCA - La Valle D’itria Basket Martina ritorna a riassaporare il gusto della vittoria e lo fa con il cuore, la tenacia e la grinta dei tempi d’oro, regalando ai propri tifosi una prestazione superba e 2 punti che, visto il precampionato travagliato e il roster completato solo negli ultimi giorni, sembravano insperati alla vigilia. 
La Nuova Pallacanestro Ceglie deve arrendersi per 63-61, dopo essere stata sotto per quasi tutti i 40’ e ritornata in auge nell’ultimo quarto grazie alle giocate di Nelson e De Angelis. 
La chicca finale la regala un Pala Wojtyla in tripudio e come sempre pronto a rispondere presente, dimostrando di essere palcoscenico da categoria superiore che si spera un giorno di ritornare a riassaporare. 
 
La gara: i quintetti iniziali vedono la Valle D’itria Martina di Terruli rinunciare all’ultimo acquisto Johnathan Gray, per problemi con il transfer, e scendere sul parquet con capitan Lasorte, Russo, Colnago, Carmon e Nwokoye, mentre il Ceglie di coach Santoro si affida a De Giorgi, Argentiero, De Angelis, Faggiano e Nelson. 
Il primo punto del match porta la firma di De Giorgi dalla lunetta a cui risponde Colnago da 3. Ancora Colnago scalda la retina dai 6.75 per il nuovo vantaggio Martina. Domenico Terruli, a corto di rotazioni, da fiducia al tarantino classe ‘98 Simone Russo che lo ripaga subito in sottomano e fa volare il Martina sull’8-4 al 4’, seguito dal canestro di Carmon che sfrutta la sua fisicità nel pitturato per realizzare di forza il 10-4. Prosegue il Colnago show anche in penetrazione, con il +8 Valle D’itria a 2’ dalla fine del primo quarto. Gli ultimi minuti scorrono via con una serie di errori in attacco da ambedue i lati e con il Ceglie che non riesce più a bucare la retina, consentendo al Martina di chiudere in vantaggio i primi 10’ sul 12-4.
Russo apre il secondo quarto con altri 2 punti, ma Argentiero risponde subito dalla lunga (14-7). Nelson, pescato in area da Pannella, ricuce il distacco a -5 e subito dopo a -1, costringendo coach Terruli al timeout (14-13 a 14’). È il capitano Andrea Lasorte a scuotere i suoi, dapprima con un canestro dalla media e poi con l’assist che innesca il contropiede di Argento per il 16-13. La partita entra nel vivo e gli attacchi iniziano a girare ma è la Pallacanestro Ceglie, con una bomba di De Angelis, a ritornare sul -1 (21-20 al 15’). Colnago non ci sta e risponde con la stessa moneta per il 24-20, emulato da Carmon che permette nuovamente alla Valle D’itria di allungare sul 29-22. La zona ordinata da coach Santoro va in difficoltà, finendo per essere bucata da Russo e Argento che, allo scadere, manda in delirio il Pala Wojtyla firmando il canestro del 34-26 con cui le due squadre vanno al riposo lungo. 
 
La Valle D’itria Martina rientra in campo con la stessa efficacia in attacco di fine secondo quarto, grazie a Colnago che continua a colpire dall’arco dei 3 punti per il massimo vantaggio arancio-blu (37-26). È De Angelis a provare a ridurre il gap con un gioco da 4 punti (tripla più fallo) a cui fa seguito la bomba del 40-38 al 24’. Argento riporta a distanza di sicurezza il Martina con il canestro del 45-40 ma Argentiero fa male in penetrazione e ridà il -1 agli ospiti. Gli arancio-blu iniziano ad accusare la stanchezza e Nelson ne approfitta firmando il sorpasso Ceglie che dura un amen, vista l’immediata risposta di Carmon. De Angelis, con l’aiuto del ferro, sigla il controsorpasso sul 47-48 prima della tripla a fil di sirena del capitano Andrea Lasorte, per il 50-48 di fine terzo quarto.
 
Ultima frazione al cardiopalma, con le due compagini pronte a ribattere punto su punto. Nwokoye porta sul +4 i padroni di casa ma è ancora Nelson a dominare a rimbalzo e a riconsegnare il nuovo -2 al Ceglie (54-52 al 34’). Terruli getta nella mischia anche il giovanissimo Cassano che risponde bene in difesa. Faggiano pareggia i conti in contropiede, prima di altre due triple consecutive di Colnago e Cassano che consentano al Martina di riallungare sul +4 (60-56 a 2’ dalla fine). Gli istanti finali sono vietati ai deboli di cuore: Nelson fa 2/2 dalla lunetta ma Colnago sfrutta ancora la sua penetrazione e realizza in sottomano il 62-58. Il risultato sembra messo in cassaforte dalla Valle D’itria Basket quando la tripla letteralmente inventata di De Angelis riapre tutto e fissa il punteggio sul 62-61. A 16’’ dalla fine i ragazzi di Terruli non concretizzano il loro attacco, regalando così l’ultimo possesso alla Palacanestro Ceglie. Nelson sfonda su Carmon: fallo in attacco e palla nuovamente al Martina. Lasorte viene mandato in lunetta ma il suo 1/2 mantiene in partita fino alla fine i giallo-blu che si affidano ancora a Nelson per il possibile canestro della vittoria. Il suo tiro però si spegne sul ferro e consegna il primo entusiasmante successo di questo campionato ad un’eroica Valle D’itria Martina che vince 63-61 ed esce tra gli applausi di un Pala Wojtyla in delirio. 
 
Tabellini:
Valle D’itria Basket Martina:
Caroli, Cassano 3, Carmon 9, Lasorte 11, Terruli, Russo 7, Nwokoye 2, Argento 9, Lombardo ne, Colnago 22. Coach Terruli
Nuova Pallacanestro Ceglie:
Pannella, Tabbi, De Angelis 18, Blasi ne, Nelson 28, Argentiero 5, Faggiano 9, Ciracì ne, Taliente ne, De Giorgi 1. Coach Santoro
Arbitri: Adriano Acella di Corato (BA) e Marino Caldarola di Ruvo di Puglia (BA).
Parziali: 12-4; 34-26; 50-48; 63-61.
 
 
Tempo stimato di lettura: 50''

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull置tilit di lavorare come animatori turistici poich pu favorire l誕ccesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!